tè allo zenzero cosa sapere

Quali sono gli effetti collaterali del tè allo zenzero?

Le persone possono preparare il tè allo zenzero usando lo zenzero fresco o una bustina di tè acquistata in negozio. Sebbene lo zenzero sia generalmente sicuro, alcune persone potrebbero manifestare lievi effetti collaterali – come bruciore di stomaco, diarrea, gas e dolore addominale – dopo averlo consumato.

Questo articolo discuterà i potenziali effetti collaterali del tè allo zenzero, insieme ad alcuni possibili benefici.

Analizzerà anche la sicurezza del consumo di tè allo zenzero durante la gravidanza.

Effetti collaterali

Secondo una revisione sistematica del 2019 , lo zenzero può causare lievi effetti collaterali. Tuttavia, questo è raro.

Alcuni effetti collaterali, come bruciore di stomaco , diarrea e disturbi addominali, potrebbero verificarsi quando una persona ne consuma più di 5 grammi al giorno.

Le sezioni seguenti esamineranno questi potenziali effetti collaterali in modo più dettagliato.

Bruciore di stomaco

Il bruciore di stomaco si verifica a causa del reflusso acido che causa una sensazione di bruciore nella parte inferiore del torace.

In una revisione sistematica del 2020 , 16 dei 109 studi e revisioni che i ricercatori hanno esaminato hanno riportato il bruciore di stomaco come effetto collaterale negativo.

Tuttavia, un articolo del 2014 rileva che consumare da 1 a 1,5 g di zenzero essiccato al giorno può effettivamente aiutare a trattare il bruciore di stomaco.

Effetti digestivi

Il National Center for Complementary and Integrative Health (NCCIH) nota che lo zenzero può causare:

dolore addominale o mal di stomaco
gas e gonfiore
diarrea
Tuttavia, secondo un articolo del 2016 , lo zenzero può aumentare lo svuotamento gastrico. Questo, a sua volta, può aiutare ad alleviare i sintomi del dolore addominale.

Inoltre, un articolo del 2019 afferma che lo zenzero può ridurre la pressione sullo sfintere esofageo inferiore, che può funzionare per ridurre il gas e il gonfiore.

Sanguinamento

Lo zenzero può favorire il sanguinamento. Questo perché inibisce il trombossano piastrinico. Questa è una sostanza prodotta dalle piastrine che fa coagulare il sangue e restringe i vasi sanguigni.

Ci sono anche preoccupazioni che lo zenzero possa interagire con farmaci che fluidificano il sangue, come il warfarin, secondo l’ NCCIH .

Per questo motivo, le persone dovrebbero evitare di consumare lo zenzero prima di sottoporsi a un intervento chirurgico. Quelli con disturbi emorragici dovrebbero anche parlare con un medico prima di consumare qualsiasi forma di zenzero.

Benefici

Sebbene il tè allo zenzero possa causare alcuni effetti collaterali, ha anche alcuni potenziali benefici per la salute.

Le sezioni seguenti li esamineranno in modo più dettagliato.

Riduzione della nausea e del vomito

Gingeroli e shogaoli, che sono composti attivi nello zenzero, possono aiutare ad alleviare la nausea e il vomito.

In una revisione del 2015 , i ricercatori hanno scoperto che gli estratti di zenzero possono aiutare ad alleviare la nausea e il vomito indotti dalla gravidanza, così come la nausea indotta dalla chemioterapia .

Un articolo del 2016 suggerisce che l’uso dello zenzero può essere un modo economico, efficace e sicuro per alleviare la nausea e il vomito nelle donne incinte o sottoposte a chemioterapia.

Sollievo dal dolore

Lo zenzero può anche aiutare ad alleviare il dolore e avere un effetto antinfiammatorio.

Uno studio ha coinvolto 60 adulti con emicrania acuta . Hanno riportato sollievo dopo aver usato 400 milligrammi di estratto di zenzero insieme a farmaci antinfiammatori non steroidei .

Una revisione sistematica del 2020 suggerisce che lo zenzero potrebbe anche essere in grado di alleviare il dolore mestruale, così come il dolore che si verifica a causa dell’osteoartrite.

Lo zenzero può anche aiutare ad alleviare il dolore muscolare. Un piccolo studio che ha coinvolto 49 partecipanti ha scoperto che lo zenzero ha ridotto il dolore muscolare negli atleti.

Perdita di peso

Il tè allo zenzero può aiutare una persona a perdere peso. Ad esempio, una recensione del 2018 suggerisce che lo zenzero può aiutare la perdita di peso:

sopprimendo la lipogenesi, che è il processo metabolico che contribuisce alla conservazione dei grassi
inibendo l’assorbimento dei grassi intestinali
controllare l’appetito

Migliore controllo della glicemia

Il tè allo zenzero può anche aiutare le persone con diabete di tipo 2 a ottenere un migliore controllo della glicemia.

I ricercatori hanno visto che consumare 2 g di zenzero al giorno riduce la glicemia a digiuno e altri indicatori vitali del diabete.

Per questo motivo, lo zenzero può avere un ruolo nell’aiutare a controllare i livelli di zucchero nel sangue.

Miglioramento della salute del cuore

 

Il tè allo zenzero può aiutare a migliorare la salute del cuore e abbassare la pressione sanguigna .

Alcune ricerche suggeriscono che un’assunzione giornaliera di zenzero può aiutare a ridurre il rischio di malattie cardiache croniche:

abbassando l’ ipertensione
prevenire attacchi di cuore
abbassare il colesterolo
Il tè allo zenzero è sicuro?
Il tè allo zenzero è sicuro da bere. Tuttavia, le persone dovrebbero evitare di consumarne più di 5 g al giorno.

L’ NCCIH suggerisce che coloro che soffrono di calcoli biliari dovrebbero essere cauti quando usano lo zenzero. Questo perché può aumentare il flusso della bile.

Durante la gravidanza

Uno studio ha esaminato 1.020 persone che hanno usato lo zenzero durante la gravidanza. I ricercatori concludono che l’uso dello zenzero durante la gravidanza non ha aumentato le possibilità di:

natimortalità
un basso peso alla nascita
nascita prematura
un punteggio Apgar basso, che è un test per controllare la frequenza cardiaca, il tono muscolare e altri segni del neonato
Tuttavia, le persone incinte dovrebbero comunque consultare un medico prima di consumare lo zenzero.